SEZIONI NOTIZIE

"Si perde tempo a definire l'ammontare dei compensi per Valter Biscotti e non si stabilizzano i precari"

di Redazione Perugia24.net
Vedi letture
Foto

“La maggioranza si impegni a trovare le risorse per stabilizzare i sette precari dell’Istituto di Storia

dell’Umbria Contemporanea (Isuc) piuttosto che perdere tempo per stabilire

l’ammontare dei compensi del nuovo Commissario”: è quanto dichiarano in

una nota congiunta la vicepresidente dell’Assemblea Legislativa, Simona

Meloni, il capogruppo PD, Tommaso Bori, e il vicepresidente della Terza

commissione consiliare, Michele Bettarelli. “Il 21 aprile scorso – ricordano i tre consiglieri Dem - l’Istituto è

stato commissariato al fine di avviare un processo di ridefinizione di ruoli,

modalità operative e assetti istituzionali. Pochi giorni dopo, senza

coinvolgere né l’Assemblea legislativa, da cui l’ISUC dipende, né i

soci dell’istituto, la maggioranza di governo ha individuato in Valter

Biscotti, il nuovo Commissario, salvo non formalizzarne ancora oggi la sua

nomina, forse per la difficoltà a dovergli riconoscere un compenso

importante che, a norma di legge, ammonterebbe fino ad un massimo del 70 per

cento dello stipendio di un dirigente regionale”.

“Comprendiamo – affermano - l’imbarazzo della Giunta Regionale a dover

stanziare risorse importanti per un Commissario, quando potevano essere

destinate al funzionamento dell’ente e alla stabilizzazione dei precari,

tanto più, tenuto conto, che poteva essere attribuito un interim a costo

zero a un dirigente regionale, così come successo in passato, nel caso del

Commissario dell’Aur”. “Questa impasse – secondo i consiglieri dem - potrebbe portare alla

chiusura dello stesso istituto, qualora non risolta entro i tempi previsti da

regolamento, che scadono a giugno. Chiediamo pertanto alla Giunta di chiarire

quale sarà il ruolo del futuro Commissario e quali saranno le attività e

gli indirizzi strategici che egli vorrà assegnare all’Istituto per la

Storia dell’Umbria contemporanea e a fronte di quale compenso, con la

speranza che non comprometta definitivamente la salvaguardia occupazionale

dei sette ricercatori precari”.

Altre notizie
Venerdì 03 luglio 2020
20:47 Primo Piano Perugia-Pordenone 1-2: una sconfitta pesante... 20:15 News "Non ci sarà un'ondata violenta del virus in autunno, non diamo un messaggio di paura" 20:00 News “Un’Arena, 4 cinema, una città… Perugia”: un nuovo progetto per l'estate in città 19:30 News Gastronomia Umbra è stata venduta e i lavoratori non verranno licenziati 18:59 News Al Ventinella con l'arrivo di Fabrizio Timbri in società è boom di acquisti!
18:30 News Lutto nel mondo della danza: maestro muore per un malore davanti ai propri allievi 18:00 News "Il nostro obiettivo per la gara del Curi è di dare continuità ai risultati" 17:33 News Ascolti-boom per Alessandro e la "sua" Sofia a "Temptation Island": grande curiosità 17:00 News Matilde Paoletti eliminata agli Internazionali di Tennis di Perugia 16:44 News Ravanelli al Casa del Diavolo in Promozione! Non è Fabrizio, ma il figlio di "Penna Bianca" 16:30 News "Pronti a soffrire, ma con la voglia di battere questo Pordenone" 16:00 Primo Piano Il mondo del calcio vicino al dramma dell'ex grifone Fabian O'Neill: l'abuso di alcol lo sta distruggendo 15:30 News Lo stadio Santa Giuliana di Perugia è pronto ad ospitare la prima gara dopo il lockdown 14:59 News Niente da fare, le fontanelle dell'acqua pubblica riapriranno solo dal prossimo 13 luglio 14:30 News I convocati del Perugia per la gara contro il Pordenone: Cosmi ne ha chiamati 19 14:01 News I convocati del Pordenone per la sfida del Curi: out Gavazzi e Strizzolo 13:30 News Tanti gli assenti per il Perugia stasera contro il Pordenone, ma c'è voglia di vincere 13:00 News I vincitori delle ultime tappe del concorso del "Miglior Grifone" dopo il lockdown 12:35 Primo Piano Colpo grosso del Parma: strappa al Perugia uno dei talenti più promettenti della città! 12:12 News Anche l'Umbria schierata in difesa dei macachi detenuti per gli esperimenti sui loro cervelli: l'impegno dell'Avi