Successo per la prima tappa dell' "Esports King Tour" del Perugia

di Redazione Perugia24.net
articolo letto 93 volte
Foto

Enorme successo per la prima tappa dell’A.C. Perugia Calcio eSports King Tour che si è svolta domenica 7 ottobre presso il negozio King del Quasar Village di Corciano. Sono stati 32 i partecipanti che si sono sfidati a colpi di Fifa19 con le loro squadre preferite: le più utilizzate sono state quelle di Juventus, Barcellona, Real Madrid, Liverpool, Paris Saint-Germain, Tottenham e Napoli.

A raccontare l’intero evento la voce dello speaker Alessandro Petruio già intervento il 7 luglio scorso in occasione del Torneo di Fifa18 giocato all’interno della sala conferenze del Museo biancorosso.

Domenica i gamer si sono sfidati fino all’ultimo secondo in una competizione di buon livello agonistico. La finale è stata fra Paris Saint-Germain e Barcellona e proprio i catalani si sono imposti per due reti a uno.

Davide Cuomo, 14 anni, perugino con origini napoletane, si è classificato secondo: “Ho cominciato a giocare otto anni fa e non ho mai abbandonato Fifa. Il torneo è stato bellissimo, il ragazzo che mi ha battuto in finale è veramente fortissimo”.

Anche il vincitore Gabriele Alunni Pini ha 14 anni ed è di Perugia: “Ho cominciato a giocare con la Play Station per caso. Mio fratello giocava sempre e un giorno mi chiese di fare una partita. Lì è scattata la voglia di competere”. Non è stato affatto facile vincere il torneo: “In semifinale ho pareggiato all’ottantasettesimo e poi ho vinto ai rigori. È stata la mia partita più bella”. Gabriele parteciperà a fine stagione al torneo che si svolgerà allo stadio Renato Curi e il cui vincitore affiancherà Elia “Ruggio” Ruggini nel team eSport ufficiale del Perugia Calcio. Gabriele stesso non pensava di poterci arrivare: “Non me lo sarei mai aspettato, per me è un sogno, sono veramente felice”.

Ad assistere alla finalissima c’erano, oltre alla mascotte ufficiale della squadra PeGri78, anche Jawad El Yamiq e Michael Kingsley ambedue appassionati di Fifa.

Elia Ruggini ha seguito il torneo con l’occhio attento tipico dei talent scout: “Ci sono tanti giocatori bravi e giovanissimi. Per noi la stagione è iniziata da poche settimane con l’uscita del nuovo Fifa. Ora mi sto allenando per raggiungere il mio obiettivo: qualificarmi per i mondiali che si giocheranno nell’estate 2019”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy