SEZIONI NOTIZIE

Le nuove norme: facciamo un po' di chiarezza insieme al Ministero dell'Interno

di Redazione Perugia24.net
Vedi letture
Foto

Il ministero dell’Interno ha emanato una nuova circolare, firmata dal capo di gabinetto del Viminale, Matteo Piantedosi, per chiarire alcuni punti del decreto varato dal premier Conte domenica su attività aperte e soprattutto sugli spostamenti vietati. Queste alcune indicazioni. Il divieto alle persone di spostarsi «dal comune in cui attualmente si trovano», tranne che «per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute», si legge nella circolare, «persegue la finalità di scongiurare spostamenti in ambito nazionale, eventualmente correlati alla sospensione delle attività produttive, che possano favorire la diffusione dell’epidemia». Consentiti i movimenti effettuati «che rivestano carattere di quotidianità o comunque siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere. Rientrano, ad esempio, in tale casistica gli spostamenti per esigenze lavorative in mancanza, nel luogo di lavoro, di una dimora alternativa a quella abituale, o gli spostamenti per l’approvvigionamento di generi alimentari nel caso in cui il punto vendita più vicino e/o accessibile alla propria abitazione sia ubicato nel territorio di altro comune». Per quanto riguarda le aziende, la cui attività non è stata sospesa dall’ultimo Dpcm, queste sono tenute a comunicare al prefetto «le imprese e le amministrazioni beneficiarie dei prodotti e servizi attinenti alle attività consentite», nonché «la ricorrenza delle condizioni previste dalla norma per la prosecuzione dell’attività. La comunicazione non è dovuta qualora si tratti di attività finalizzata ad assicurare un «servizio pubblico essenziale. Al prefetto spetta una valutazione in merito alla sussistenza delle condizioni attestate dagli interessati, all’esito della quale potrà disporre la sospensione dell’attività laddove non ravvisi l’effettiva ricorrenza delle condizioni medesime. Il meccanismo delineato dal decreto non introduce una forma di preventiva autorizzazione da parte» del prefetto ma, «legittima la prosecuzione delle attività di cui trattasi sino all’adozione di una eventuale sospensione». Per tutti questi adempimenti, sono in arrivo moduli dedicati per le comunicazioni tra le aziende e il prefetto.

Altre notizie
Giovedì 9 Aprile 2020
12:26 Primo Piano Muore per coronavirus un perugino di 73 anni che era ricoverato in ospedale dallo scorso 24 marzo 12:23 News Sono attualmente 1298 le persone in Umbria positive al coronavirus: ne sono ricoverati 192 in sei ospedali 11:27 News Tutto vero? "Non servono mascherine speciali, ma basta un semplice foulard..." 10:48 News Tempi lunghi... "Se gli scienziati lo confermano, potremmo iniziare ad allentare alcune misure già entro fine aprile" 10:37 Primo Piano Perchè sono sinora mancate le mascherine? C'era una truffa alle spalle ed è stato arrestato un 41enne
08:30 Curiosità Si abbassa la fascia d'età dei contagi: in Umbria la più colpita va dai 46 ai 60 anni 07:30 News Terminata ufficialmente la stagione della pallavolo: la Sir Safety Conad Perugia chiude qui 07:00 News La commovente lettera di Valentina dopo la morte di papà Roberto "La tosse, ambulanza, un ciao veloce e non l'ho visto più"
Mercoledì 8 Aprile 2020
23:00 Primo Piano Il 19 maggio la fine del coronavirus in Italia e in Umbria l'11 aprile ci sarà l'ultimo morto: lo dice uno studio europeo 22:30 Curiosità E' record i guariti! Calano i malati di coronavirus in terapia intensiva! Si intravede (finalmente) la via d'uscita 19:55 News Un grazie a chi è in prima linea da parte dell' "Umbria Verde di Giada": appuntamento sabato alle 16.30 19:35 News Tempi ancora lunghissimi... "Riaprire parzialmente a distanza di due settimane ogni volta per poter contenere nuovi focolai" 19:07 News La Nestlè Perugina ha donato 90mila uova di Pasqua alle famiglie in difficoltà 18:59 News I buoni auspici per l'emergenza-coronavirus partono dalla Lombardia: vistosa discesa del contagio 18:33 Primo Piano Siamo veramente sulla buona strada ma non si può mollare: oggi altri 542 morti da coronavirus 17:46 Curiosità Ci ha lasciato Donato Sabia: noi lo ricordiamo per quel 21 agosto 1980 al Santa Giuliana di Perugia... 17:44 News Lei è l'orgoglio dell'Umbria all'ospedale di Madrid per il coronavirus: complimenti Lucia! 17:11 News "Le mascherine ai medici umbri le deve garantire il Governo": lo dice l'assessore regionale 16:30 News La situazione coronavirus a Città di Castello: aumentano i positivi, ma anche i guariti 14:20 News Tutti i numeri utili da sapere a Perugia per l'emergenza coronavirus