SEZIONI NOTIZIE

La situazione coronavirus in Umbria con la crescita dei contagi e con 19 vittime in tutta la regione

di Redazione Perugia24.net
Vedi letture
Foto

Sono purtroppo di nuovo in crescita i casi positivi al Coronavirus in Umbria. Scrive Michele Nucci su La Nazione che con essi cresce anche il numero delle vittime. Qualche segnale confortante arriva invece dai ricoveri, che dopo giorni di costante aumento, fanno segnare uno stop. Ma i dati vanno ancora presi con le molle, soprattutto se riferiti a sole 24 ore. Affinché si stabilizzino servono riscontri di almeno sei o sette giorni consecutivi. Purtroppo come detto ci sono stati due morti in più ieri, facendo così salire le vittime a quota 19. La direzione dell’Azienda ospedaliera di Perugia ha comunicato che la notte scorsa è morto, dopo che era stato ricoverato nella struttura di Medicina, un paziente di 86 anni con diagnosi di Covid-19. L’uomo era in ospedale da alcuni giorni ed era residente nel comune di Citerna. Il commissario dell’ospedale Antonio Onnis ha espresso le condoglianze sue e del personale sanitario ai familiari della cittadina dell’Alta Valle del Tevere. E anche il sindaco Enea Paladino ha espresso il cordoglio alla famiglia. L’altra vittima è di Amelia: si tratta di un uomo di 83 anni che era stato ricoverato nel reparto di Pneumologia-Covid dell’ospedale di Terni lo scorso 17 marzo. L’uomo è deceduto alle 23,30 di lunedì. E come detto dopo due giorni di rallentamento, è ripreso l’incremento dei contagiati. Sono infatti 71 in più quelli registrati ieri rispetto ai 55 di lunedì (con un incremento de 12 per cento). Dai dati aggiornati alle 8 di ieri mattina, sono 648 persone in Umbria che risultano positive al virus Covid-19 (contro i 577 del giorno prima), i guariti restano 5 e tutti residenti nella provincia di Perugia, 4 erano in ospedale a Perugia e 1 a Terni. Dei 648 positivi, 21 sono di fuori regione: nella provincia di Perugia i malati sono 472 e 155 in quella di Terni. Resta invece invariato il numero delle persone ricoverate nei diversi ospedali della regione: attualmente il numero resta fissato a quota 148 (come lunedì), 113 sono residenti nella provincia di Perugia e 26 in quella di Terni, 9 sono di fuori regione. I ricoveri nell’ospedale di Perugia sono 64, 39 in quello di Terni, 20 a Città di Castello, 24 a Pantalla, uno a Spoleto. Soltanto uno in più in Rianimazione: 43 sono infatti in terapia intensiva, 21 nell’ospedale di Perugia, 15 in quello di Terni, 6 a Città di Castello, uno a Pantalla. E proprio la Terapia intensiva resta il settore più delicato: attualmente la disponibilità rimasta è di una quindicina di posti, per questo l’assessorato alla Sanità punta ad elevare il numero dei letti, fino a salire a 150 nelle prossime due settimane. Una corsa contro il tempo non semplice, anche perché c’è l’ingarbugliata questione dei respiratori che rappresenta un ostacolo rilevante. L’altra notizia è che le persone in isolamento fiducairio sono tornate a crescere: ieri la Regione ne registrava 2.831 (oltre 500 in più rispetto a lunedì). Sempre alla stessa data risultavano 2.052 soggetti usciti dall’isolamento (un giorno fa era 1.884), di cui 1.556 nella provincia di Perugia e 496 in quella di Terni.

Altre notizie
Giovedì 9 Aprile 2020
12:26 Primo Piano Muore per coronavirus un perugino di 73 anni che era ricoverato in ospedale dallo scorso 24 marzo 12:23 News Sono attualmente 1298 le persone in Umbria positive al coronavirus: ne sono ricoverati 192 in sei ospedali 11:27 News Tutto vero? "Non servono mascherine speciali, ma basta un semplice foulard..." 10:48 News Tempi lunghi... "Se gli scienziati lo confermano, potremmo iniziare ad allentare alcune misure già entro fine aprile" 10:37 Primo Piano Perchè sono sinora mancate le mascherine? C'era una truffa alle spalle ed è stato arrestato un 41enne
08:30 Curiosità Si abbassa la fascia d'età dei contagi: in Umbria la più colpita va dai 46 ai 60 anni 07:30 News Terminata ufficialmente la stagione della pallavolo: la Sir Safety Conad Perugia chiude qui 07:00 News La commovente lettera di Valentina dopo la morte di papà Roberto "La tosse, ambulanza, un ciao veloce e non l'ho visto più"
Mercoledì 8 Aprile 2020
23:00 Primo Piano Il 19 maggio la fine del coronavirus in Italia e in Umbria l'11 aprile ci sarà l'ultimo morto: lo dice uno studio europeo 22:30 Curiosità E' record i guariti! Calano i malati di coronavirus in terapia intensiva! Si intravede (finalmente) la via d'uscita 19:55 News Un grazie a chi è in prima linea da parte dell' "Umbria Verde di Giada": appuntamento sabato alle 16.30 19:35 News Tempi ancora lunghissimi... "Riaprire parzialmente a distanza di due settimane ogni volta per poter contenere nuovi focolai" 19:07 News La Nestlè Perugina ha donato 90mila uova di Pasqua alle famiglie in difficoltà 18:59 News I buoni auspici per l'emergenza-coronavirus partono dalla Lombardia: vistosa discesa del contagio 18:33 Primo Piano Siamo veramente sulla buona strada ma non si può mollare: oggi altri 542 morti da coronavirus 17:46 Curiosità Ci ha lasciato Donato Sabia: noi lo ricordiamo per quel 21 agosto 1980 al Santa Giuliana di Perugia... 17:44 News Lei è l'orgoglio dell'Umbria all'ospedale di Madrid per il coronavirus: complimenti Lucia! 17:11 News "Le mascherine ai medici umbri le deve garantire il Governo": lo dice l'assessore regionale 16:30 News La situazione coronavirus a Città di Castello: aumentano i positivi, ma anche i guariti 14:20 News Tutti i numeri utili da sapere a Perugia per l'emergenza coronavirus