SEZIONI NOTIZIE

Bravo Giovanni! Scrittore perugino è il vincitore per l'Italia del premio dell'Unione Europea per la letteratura

di Redazione Perugia24.net
Fonte: Antonello Menconi
Vedi letture
Foto

Che gran bella soddisfazione! E' il perugino Giovanni Dozzini, autore del volume 'E Baboucar guidava la fila' il vincitore per l'Italia della decima edizione del Premio Ue per la letteratura. Lo hanno annunciato il commissario europeo Tibor Navracsics e il ministro della Cultura Rumeno Valer-Daniel Breaz in rappresentanza della presidenza di turno dell'Unione. Lo ha reso noto la casa editrice Hoepli. Il romanzo, edito da Minimum Fax, affronta il tema della migrazione raccontando la storia di quattro richiedenti asilo arrivati in Italia dopo aver attraversato l'Africa e il Mediterraneo, sospesi tra la speranza che la loro richiesta venga accolta e l'ansia di essere respinti. "Come autore di 'E Baboucar guidava la fila' sono orgoglioso e felice. Come cittadino italiano e europeo, invece, sono confortato. Mi pare significativo - ha detto Dozzini - che il premio per la letteratura dell'Unione Europea vada a un romanzo come il mio". "Ho raccontato - ha sottolineato Dozzini - la storia di Baboucar e degli altri sperando di proporre un punto di vista inedito su una realtà complessa - quella dei migranti che ai giorni nostri si ritrovano a trascorrere una parte della loro esistenza nel nostro Paese. Il mio romanzo non vuole fornire risposte, ma porre interrogativi. Come secondo me dovrebbe ambire a fare sempre la buona letteratura. Dedico questo premio a tutte le ONG impegnate nel duro e fondamentale lavoro di soccorso e salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. A loro dovremmo essere tutti infinitamente grati". Barbara Hoepli, presidente della giura italiana, ha espresso soddisfazione per il contributo del Premio "alla circolazione delle idee attraverso i confini nazionali e di promuovere la traduzione degli autori italiani all'estero".
    Il concorso "European Prize for Literature" è finanziato dal Programma Europa Creativa (2014-2020) dell'Unione Europea, che ha stanziato 1,46 miliardi di euro con l'obiettivo di promuovere la mobilità oltre i confini per coloro che operano nel settore culturale, incoraggiare la circolazione internazionale di opere artistiche, favorire la traduzione di 4.500 opere letterarie.. Lo hanno annunciato il commissario europeo Tibor Navracsics e il ministro della Cultura Rumeno Valer-Daniel Breaz in rappresentanza della presidenza di turno dell'Unione. Lo ha reso noto la casa editrice Hoepli.
    Il romanzo, edito da Minimum Fax, affronta il tema della migrazione raccontando la storia di quattro richiedenti asilo arrivati in Italia dopo aver attraversato l'Africa e il Mediterraneo, sospesi tra la speranza che la loro richiesta venga accolta e l'ansia di essere respinti. "Come autore di 'E Baboucar guidava la fila' sono orgoglioso e felice. Come cittadino italiano e europeo, invece, sono confortato. Mi pare significativo - ha detto Dozzini - che il premio per la letteratura dell'Unione Europea vada a un romanzo come il mio". "Ho raccontato - ha sottolineato Dozzini - la storia di Baboucar e degli altri sperando di proporre un punto di vista inedito su una realtà complessa - quella dei migranti che ai giorni nostri si ritrovano a trascorrere una parte della loro esistenza nel nostro Paese. Il mio romanzo non vuole fornire risposte, ma porre interrogativi. Come secondo me dovrebbe ambire a fare sempre la buona letteratura. Dedico questo premio a tutte le ONG impegnate nel duro e fondamentale lavoro di soccorso e salvataggio dei migranti nel Mediterraneo. A loro dovremmo essere tutti infinitamente grati".
    Barbara Hoepli, presidente della giura italiana, ha espresso soddisfazione per il contributo del Premio "alla circolazione delle idee attraverso i confini nazionali e di promuovere la traduzione degli autori italiani all'estero".
    Il concorso "European Prize for Literature" è finanziato dal Programma Europa Creativa (2014-2020) dell'Unione Europea, che ha stanziato 1,46 miliardi di euro con l'obiettivo di promuovere la mobilità oltre i confini per coloro che operano nel settore culturale, incoraggiare la circolazione internazionale di opere artistiche, favorire la traduzione di 4.500 opere letterarie.


Altre notizie
Giovedì 17 Ottobre 2019
19:00 News Domani Gino Sirci in conferenza stampa: aspettative sulla Sir Safety e sulla nuova app... 18:48 News Torna il raduno podistico di Ponte Felcino, quest'anno... "Insieme al fiume" 18:00 News A Pescara sono sempre d'attualità le voci sul ritorno di Federico Melchiorri... 17:54 News Domani la conferenza stampa di Massimo Oddo in vista della sfida con il Benevento 17:43 News Aspettiamoci tanto da questo Vital Heynen, un campione del mondo sulla panchina della Sir Safety Conad Perugia
15:27 News Tiene sempre banco al Perugia il futuro di Federco Melchiorri... 14:59 News Le designazioni arbitrali in questa giornata di Serie B 14:35 News Gli arbitri designati per Benevento-Perugia di sabato 09:36 News In Serie B si giocherà per aiutare i bambini poveri 08:27 News Il piano di protezione civile approvato dal Comune di Perugia per Eurochocolate
Mercoledì 16 Ottobre 2019
19:34 News Il matrimonio di cui tutta l'Umbria del calcio ne parla: Maria Teresa ha rapito il cuore tenero di Alberto! 18:16 News In tanti in sella alla bici per sensibilizzare sul trapianto di fegato 17:45 News Definiti gli staff delle rappresentative nazionali di calcio dei dilettanti 17:16 News La radio al centro dell'informazione sportiva in un corso di aggiornamento 16:50 Primo Piano "A Perugia mi sento come a casa mia, qui la gente ti fa stare bene, ma ora pensiamo solo al Benevento" 16:17 News Torna a giocare l'ex grifone Max Benassi: giocherà in Serie D 16:00 News Domani torna a parlare il tecnico della Sir Safety: Vital Heynen presenterà la sfida contro Latina 15:31 News C'è il Foligno tra le squadre di Serie D che impiega il maggior numero di giovani 14:59 News Un passo indietro! Il campionato di Superlega di volley non giocherà più a Natale, ma a Santo Stefano 14:56 Primo Piano "Avrei ingaggiato uno o due giocatori in meno, ma andiamo avanti così..."