10 anni per realizzare il palasport, ma finalmente a Passignano ce l'hanno fatta! Ora c'è una cittadella dello sport sulle rive del lago

di Antonello Menconi
articolo letto 136 volte
Foto

Con l’inaugurazione del Palazzetto dello sport a Passignano si completa il puzzle della Cittadella dello sport “Giancarlo Coscia”. E’ stata una grande festa di comunità quella di ieri nel corso della quale l’Amministrazione comunale ha proceduto al taglio del nastro dell’ultimo fondamentale tassello di questo innovativo e funzionale complesso sportivo nel borgo lacustre. Una struttura attesa da dieci anni, che si va ad aggiungere agli altri impianti già presenti quali lo stadio, il percorso verde e il bocciodromo, e al nuovo campo in erba sintetica per il calcio a 5 e 7. Per l’Amministrazione comunale non si tratta solo di un edificio sportivo quello che ha appena visto la luce, ma soprattutto di un importante luogo di aggregazione, perché lo sport è prima di tutto vita. E lo sta a ricordare anche il murales realizzato al suo ingresso. Tutte le associazioni sportive del territorio hanno preso parte alla cerimonia inaugurale con una serie di esibizioni (dalla pallavolo al basket, dal karate alla danza). La struttura tra le altre cose è certificata dal Coni che d’ora in poi cercherà di stimolare tutte le federazioni a portare sulle sponde del Trasimeno campionati nazionali e internazionali. I lavori per il nuovo palazzetto dello sport di Passignano erano partiti nel 2008. Realizzato secondo i principi del risparmio energetico, ha una capienza di 400 posti e due campi da gioco per la pallavolo e il basket, uno in parquet e uno in gomma. Al primo piano inoltre sono presenti altri ambienti per accogliere molteplici attività sportive e ricreative.

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI