Lutto nello sport umbro: ci ha lasciato Tino, anche volontario all'ospedale di Perugia

di Antonello Menconi
Fonte: Antonello Menconi
articolo letto 1156 volte
Foto

Dopo un ricovero di un mese presso l'ospedale di Foligno, è venuto a mancare l'iridato para-archery Tino Baldovin. Il rito di sepoltura è in programma domani, giovedì 12 gennaio, alle ore 15 presso il cimitero di San Giacomo a Spoleto. Oltre ad essere un istruttore che si dedicava soprattutto alla crescita dei giovani, ha collaborato con l'unità spinale unipolare dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia insegnando il tiro con l'arco ai degenti che seguivano un percorso di riabilitazione. Originario di Spoleto, classe '52, Baldovin ha iniziato l'attività agonistica nel 1995 ed ha vestito in più occasioni la maglia della Nazionale Paralimpica. L'apice della carriera lo ha visto sul gradino più alto del podio ai Mondiali di Nimburk (Cze) dove, insieme a Simonelli e Mirabella, ha conquistato il titolo iridato a squadre compound. Al suo attivo anche due titoli italiani e poi un lungo percorso dedicato all'insegnamento del tiro con l'arco nelle vesti di tecnico della Polisportiva Dilettantistica La Fenice.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI