Guarducci presenta Eurochocolate ma... "Andate tutti a Città di Castello a visitare Altrocioccolato, alla quale io credo molto..."

di Antonello Menconi
articolo letto 1083 volte
Foto

Sarà un Eurochocolate con l'argento vivo addosso la venticinquesima edizione del Festival Internazionale del Cioccolato che si terrà dal 19 al 28 Ottobre 2018. D'argento come le nozze che l’evento festeggia quest’anno con la sua storica location, Perugia, Città del Cioccolato. Qui, infatti, il dolce festival ha mosso i primi passi il 23 Ottobre 1994, quando si è svolta la giornata inaugurale della prima edizione. L’edizione del venticinquennale è stata presentata all’Università per Stranieri di Perugia. “25 anni – commenta Eugenio Guarducci fondatore e presidente di Eurochocolate - che hanno segnato la storia del Cioccolato in Italia e che hanno qualificato Perugia a livello nazionale e internazionale come Città del Cioccolato. Nel 1994 il mese di Ottobre era considerato, a Perugia e non solo, come l’inizio della bassa stagione turistica. Da molti anni invece è il mese con i più alti afflussi di tutto l’anno. E c’è un’unica e inconfutabile ragione: Eurochocolate. Un evento che è stato in grado di promuovere la cultura materiale del cioccolato con effetti positivi sia sui consumi e sullo sviluppo del comparto in tutto il territorio nazionale, sia sulle ricadute economiche per le attività commerciali della città di Perugia e della regione Umbria. Un successo frutto di un’idea semplice, maturata e sviluppata anche grazie allo sforzo di tanti numerosi collaboratori di oggi e di ieri ai quali va il mio più sentito ringraziamento”. Poi Guarducci ha invitato tutti ad andare ad “Altrocioccolato”, in programma a Città di Castello dal 26 al 28 ottobre. Provocazione? “No, vi dico seriamente di andarla a visitare – ha sottolineato – perché io credo in quella manifestazione per i valori che persegue e per quelle finalità che noi non possiamo perseguire. Ho sempre sognato che Altrocioccolato potesse diventare un polo di Eurochocolate e mi ero pure iscritto per fare il volontario da loro...”. Ricordando i capitoli della sua golosa storia, Eurochocolate 2018 li rivivrà attraverso le iniziative, le attrazioni e i personaggi più significativi.

Correva l'anno 1994… quando il progetto, che dodici anni prima il suo ideatore Eugenio Guarducci aveva immaginato visitando l'Oktoberfest a Monaco, diventò finalmente realtà. È l'anno in cui Nelson Mandela viene eletto presidente del Sudafrica, viene lanciata sul mercato la prima Playstation e inaugurato il Tunnel della Manica. Il mondo della musica inizia a conoscere gli Oasis, viene lanciato il primo smartphone e si inizia a giocare con i Gratta e Vinci. L'Italia vede sfumare il sogno del Mondiale americano in finale contro il Brasile e in molti, qualche mese dopo, vinceranno l'amarezza per il risultato calcistico, affogando la propria delusione nel piacere del cioccolato che a Perugia, da quel fatidico 23 Ottobre, viene declinato in tutte le sue sfumature.

Principale attrazione dell’anno, sul palco della suggestiva Piazza IV Novembre, sarà una maestosa Scatola di Cioccolatini di ben 5 metri di lunghezza, contenente 25 prelibatezze assortite realizzate con cioccolato bianco, al latte, gianduia e fondente. Un’originale istallazione costruita in collaborazione con il ChocoScultore Andrea Gaspari e firmata ODStore, voluta per ricordare che Eurochocolate è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita! Tutti i giorni, dalle ore 9 alle 20 e il Sabato fino alle ore 23, grazie a un divertente gioco si potranno infatti ripercorrere le principali e sorprendenti attrazioni che hanno fatto la storia della manifestazione. Le prime edizioni di Eurochocolate si caratterizzarono per un appuntamento che è rimasto indelebile nella memoria di tanti appassionati e che fece scuola nel mondo del cioccolato: Cioccolatomania. Un corso di degustazione guidata, condotto dai più importanti protagonisti nazionali e internazionali del Cioccolato e da giovani talenti che poi sono diventati delle star.

Quest’anno hanno risposto positivamente alla chiamata, confermando la loro presenza a Perugia, dal 19 al 28 Ottobre 2018, l’artigiano del cioccolato torinese Guido Gobino, maestro nel coniugare tradizione e innovazione nella creazione di nuovi prodotti, ma anche Andrea Slitti che, partendo dalla piccola torrefazione di famiglia a Monsummano, in Toscana, è diventato uno dei più importanti cioccolatieri artigianali al mondo. Non potevano mancare Pierpaolo Ruta, sesta generazione della famiglia Bonajuto e ambasciatore nel mondo del cioccolato di Modica e Alessio Tessieri, fondatore di Noalya - Cioccolato coltivato da degustazione e per professionisti. Per l’occasione, torneranno a Eurochocolate anche Enric Rovira, estroso cioccolatiere catalano, maestro di creatività e artista di un raffinatissimo design al cioccolato, Gianluca Franzoni, Presidente e fondatore di Domori, che ha dedicato la sua vita alla ricerca del cacao perduto fra le piantagioni del Sud America e Cecilia Tessieri, fondatrice di Amedei e prima donna a ricoprire nel mondo il ruolo di maître chocolatier. Oggi, insieme a Guarducci c'erano il Magnifico Rettore Prof. Giovanni Paciullo e l’Assessore al Commercio del Comune di Perugia Cristiana Casaioli. Sono intervenuti anche il Direttore Generale di Eurochocolate Bruno Fringuelli e l’Executive Manager Eleonora Simonetti. Non a caso è stata scelta la data di oggi del Chocoday, la Giornata internazionale dedicata al Cibo degli Dèi, istituita nel 2005 e promossa da Eurochocolate.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy